Intervento sala prove, LECCO

Nell’adibire un locale esistente in una sala riservata a prove per banda musicale, è prioritario offrire ai musicisti ed al direttore d’orchestra uno spazio acusticamente controllato e bilanciato in grado di restituire un suono privo di interferenze legate all’eccessiva riverberazione ed a fenomeni risonanti legati alla geometria ed al volume del locale.

I musicisti, di una sala polifunzionale in provincia di Lecco, prima del nostro intervento, lamentavano degli eccessivi ritardi del segnale sonoro con una conseguente scarsa intellegibilità di note ed accordi e la presenza di fenomeni risonanti su alcune frequenze basse

Dopo aver contattato uno studio di acustica per risolvere tali criticità, è stata eseguita un’accurata campagna di rilievi strumentali e dall’elaborazione dei parametri numerici è stato esibito un progetto con i pannelli fonoassorbenti POLYWALL BLS e POLYWALL NLS in grado di garantire un Tr ottimale per sale di ascolto con volume di 381,3 mc pari a 1,2 s. Lo studio acustico si è basato sull’ ottimizzazione del funzionamento dei pannelli fonoassorbenti tanto da individuarne un numero tale da poterne massimizzare il risultato, mantenendo inalterate le caratteristiche estetiche e architettoniche della sala.

Per soddisfare queste prerogative è stato necessario intercettare le riflessioni e le focalità provenienti dalla copertura e dai suoi angoli; il modo migliore è stato quello di realizzare delle coppie di pannelli posizionati a baffles con POLYWALL BLS e POLYWALL NLS distanti 70,0 cm tra di essi, dislocati in prossimità della copertura e inclinati sull’asse verticale.

La distribuzione dei pannelli è stata studiata in modo tale da aumentare la superficie di assorbimento con un numero limitato di pannelli per creare delle “trappole” per le frequenze basse.

Il trattamento acustico ha portato dei risultati egregi sullo spettro di frequenze critiche ed il collaudo post-operam ha confermato la bontà dell’intervento con il raggiungimento degli obiettivi prestazionali di progetto. Seguiranno ulteriori interventi correttivi sulle pareti che al momento, per motivi logistici, non sono stati realizzati.

La progettazione acustica e i rilevamenti fonometrici sono a cura dello studio NOMA | Ing. Mattia Viganò e Ing. Moreno Barbieri | www.nomacustica.it

Infine, a parete sono stati installati anche dei pannelli risuonatori realizzati artigianalmente dal collega Marco Ridolfi: delle scatole in legno, con superficie frontale forata con all’interno il pannello POLYWALL rivestiti con apposito tessuto. Tali scatole sono state dimensionate per agire sulle basse frequenze a circa 40 e 60 Hz, a completamento dell’intervento realizzato con i pannelli Polywall BLS e NLS pendinati a soffitto.

Slide Slide Slide Slide
X