Correzione acustica di una sala videoconferenza

Alcuni mesi fa, siamo stati contattati da un’azienda della provincia di Treviso per migliorare acusticamente una sala dedicata a videoconferenze perché il rumore proveniente dall’ ufficio commerciale limitrofo rendeva impossibile l’interfacciamento fra l’oratore e i partecipanti alla riunione.

L’intervento è stato eseguito individuando le fonti che favorivano il passaggio del rumore ed intervenendo su ciascuna di queste con opportuni materiali.

Dopo aver eseguito un sopralluogo con l’applicatore che aveva realizzato le pareti, si è deciso di rimuovere alcuni elementi presenti nel controsoffitto verso l’ufficio e alcune pannellature delle pareti divisorie mobili, scoprendo che il passaggio del rumore dipendeva da diversi fattori:

  • Dal SOLAIO per l’assenza di intonaco, infatti il rumore passava attraverso l’intercapedine fra il soffitto grezzo e le pareti divisorie creando un canale d’aria vuoto che riversava i rumori da una stanza ad un’altra.
  • Dall’assenza di guarnizioni nel punto di appoggio fra il telaio del controsoffitto sull’estremità della parete divisoria
  • Dalla mancanza di materiale isolante nella parete divisoria e nel zoccolino in lamiera che chiude la feritoia.

A questo punto abbiamo operato in questo modo:

  1. Per arrestare il passaggio del rumore fra le pareti è stato inserito all’interno delle pareti divisorie un doppio strato del PHONOTER, pannello formato da due lastre di fibra di poliestere con all’interno una membrana antirombo con duplice funzione fonoassorbente e fonoimpedente. Clicca QUI per PHONOTER
  2. Per bloccare le vibrazioni dell’intercapedine è stato necessario creare un “tappo verticale” fra la parete e il controsoffitto attraverso un setto acustico formato dai pannelli POLYWALL Clicca QUI per POLYWALL e SUPERWALL 10 Clicca QUI per PHONOTER
  3. Per collegare il telaio e creare una giunzione con il controsoffitto è stata applicata alla base della parete la fascia adesiva ROTOCELL AD . Clicca QUI per ROTOCELL AD
  4. Infine, per limitare il passaggio del rumore nel solaio grezzo è stato inserito all’interno del controsoffitto di entrambe le sale il pannello PHONOTER. Clicca QUI per PHONOTER

Una seconda stanza, dedicata alla formazione, è stata oggetto di una correzione acustica per eliminare il riverbero presente all’interno.

L’installazione a soffitto dei pannelli fonoassorbenti SUITEPAD ha permesso di assorbire le riflessioni sul lato orizzontale della stanza, migliorando notevolmente l’intellegibilità e il parlato all’interno. Clicca QUI per SUITEPAD

Il rivestimento di colore bianco che riveste il pannello, scelto fra l’ampia gamma di tessuti a disposizione ha creato armonia con il soffitto presente.

L’installazione è stata eseguita facilmente grazie all’utilizzo del kit di fissaggio magnetico.

Per incrementare il comfort acustico e rivestire le pareti evitando il rimbalzo delle onde su quest’ultime, in collaborazione con ABS azienda specializzata in allestimenti, sono stati posizionati a parete dei panelli formati da una struttura in metallo rivestita con tessuti personalizzati ad elevate proprietà fonoassorbenti. All’interno di questi quadri sono stati inseriti i pannelli POLYWALL. Clicca QUI per POLYWALL

Questi pannelli oltre a essere degli elementi decorativi e al tempo stesso funzionali, hanno permesso di trasformare dei pannelli acusticamente efficienti in strumenti di comunicazione e personalizzazione.

X