ACUSTICA E PREVENZIONE INCENDI

La reazione al fuoco dei materiali fonoassorbenti

La reazione al fuoco è definita come il grado di partecipazione di un materiale combustibile al fuoco al quale è sottoposto; è una caratteristica dal materiale stesso e viene convenzionalmente espressa in CLASSI DI REAZIONE AL FUOCO.

L’utilizzo di materiali con un’adeguata classe di reazione al fuoco ha lo scopo di ridurre la velocità di propagazione dell’incendio affinché il fronte di fiamma non investa altri materiali combustibili e aumentino conseguentemente i tempi di evacuazione prima del flash-over.

Il flash over o “incendio generalizzato” definisce quella fase dello sviluppo di un incendio al chiuso nella quale tutte le superfici esposte raggiungono la temperatura di accensione più o meno contemporaneamente e il fuoco si propaga rapidamente a tutto il compartimento.

In Italia la reazione al fuoco dei materiali è normata dal D.M. 26/06/1984 e dal D.M. 10/03/2005; il primo consente la classificazione dei materiali utilizzati ai fini della prevenzione incendi, mentre il secondo consente la classificazione dei materiali da costruzione in ottemperanza alla Regolamento (UE) n. 305/2011.

Il D.M. del 1984 prevede una suddivisione dei materiali in 6 classi di reazione al fuoco, identificate con i numeri da 0 (materiale incombustibile) a 5 (materiale altamente infiammabile), mentre per i prodotti imbottiti le classi sono 3, identificate con i codici da IM1 a IM3.

Il suddetto decreto codifica in maniera univoca i metodi di prova, la preparazione dei campioni e la procedura dell’Omologazione, cioè l’autorizzazione alla commercializzazione dei prodotti da installarsi nelle attività soggette alle norme di Prevenzione Incendi.

Una vera rivoluzione è stata introdotta successivamente con l’emanazione del D.M. 10/03/2005, che, al fine di implementare i dettami della Direttiva Prodotti da Costruzione (ai fini della marcatura CE), ha introdotto una nuova classificazione di reazione al fuoco (Euroclassi), modificando nell’ambito della Reazione al fuoco, tutte le procedure connesse alla commercializzazione dei materiali definiti “prodotti da costruzione”.

La nuova classificazione prevede l’indicazione della classe di combustibilità (da A1 a F), della produzione di fumo (valori da s1 a s3) e di gocce (valori da d0 a d2).

Per quanto riguarda la progettazione delle attività soggette al controllo prevenzione incendi (Allegato I del DPR 151/11), sia le vecchie regole tecniche prescrittive che la nuova Regola Tecnica Orizzontale impongono prescrizioni circa la reazione al fuoco dai materiali da utilizzare nelle vie di esodo e nei vari compartimenti antincendio delle attività.

Anche i pannelli fonoassorbenti utilizzati per la correzione acustica interna degli ambienti devono sottostante a tali requisiti, in particolar modo quando si trovano all’interno di vie di esodo, poiché’ in situazioni di pericolo è fondamentale che i percorsi disposti per l’abbandono in sicurezza delle persone non contengano prodotti che amplifichino la propagazione dell’incendio e siano liberi da fumi e fiamme.

Fra i doveri del progettista c’è quello di verificare che il prodotto scelto possieda una classe di reazione al fuoco (classe italiana o classe europea) appartenente al gruppo indicato nella RTO e nella Regola Tecnica Verticale corrispondente; la classificazione di reazione al fuoco è inoltre legata alla modalità di posa in opera dei pannelli, pertanto in cantiere sarà necessario rispettare le medesime condizioni di installazione del laboratorio (pannello in aderenza, sospeso, baffles, ecc).

POLYMAXITALIA da sempre è molto attenta al rispetto della normativa di prevenzione incendi, in particolar modo per quel che riguarda la reazione al fuoco: i prodotti della linea fonoassorbente utilizzati all’interno degli ambienti sono stati appositamente testati in laboratorio, più nello specifico:

I pannelli POLYWALL BLS/NLS e SUITEPAD sono stati certificati in classe B-s2,d0 in termini di reazione al fuoco e appartengono al gruppo di materiali GM2 (tabella S.1-6 della RTO).

La classe europea di reazione al fuoco B-s2,d0 “corrisponde” alla classe italiana 1, come da indicazione riportata nella tabella allegata al DM 15 marzo 2005.

Questa certificazione consente l’utilizzo dei pannelli POLYWALL BLS/NLS e SUITEPAD per la correzione acustica sia all’interno dei compartimenti antincendio, sia lungo le vie di esodo dell’attività, rispettando le prescrizioni delle norme tecniche di prevenzione incendi vigenti.

X